:: NO_WAR_IN_IRAQ ::

GUERRA A BAGDAD_ favorevoli e contrari si fanno guerra sul Web. E voi? Come la pensate?
:: welcome to NO_WAR_IN_IRAQ Black :: bloghome | SCRIVI |
LASCIA UN COMMENTO ::
Blog segnalato da IlMessaggero
[::..archive..::]
[::..LINK..::]
:: Webcam su Bagdad[>]
:: inVisibile [>]
:: Giornalarisinasce [>]
:: GaffedisOnorevoli[>]
:: GuerraDimenticata[>]
:: Diario da Kabul [>]
:: Chatmania [>]
:: la Tribu' [>]
:: Dietro il Tg [>]
:: CnnItalia [>]
:: Aljazira [>]
:: Asharqalawsat [>]
:: IslamWeb [>]
:: laRepubblica.it [>]
:: NandoTimes [>]
:: Janes.com [>]
:: WorldNews [>]
:: WarNews [>]
:: Emergency [>]
::TACCUINO
20 MARZO
Alle 3,40 ora locale iniziano i bombardamenti su Baghdad
Cronologia degli eventi
I discorsi di Bush e Saddam
27 GENNAIO
Il capo ispettore Hans Blix presenta all'Onu il suo rapporto
29 GENNAIO
Il Consiglio di Sicurezza Onu discute il rapporto Hans Blix
31 GENNAIO
Blair incontra Bush a Camp David per colloqui sull'Iraq
IN PILLOLE
La risoluzione 1441 approvata dall'Onu il 4/11/02 sottolinea che l'Iraq e' e rimane in ''violazione materiale'' degli obblighi imposti dalle precedenti risoluzioni e offre a Bagdad l'ultima opportunita'

Sara' considerata un'ulteriore violazione qualsiasi inteferenza nelle ispezioni, ma anche qualsiasi falsita' od omissione contenuta nel rapporto iracheno consegnato il 7 dicembre
CHI E'HANS BLIX: L'UOMO CHE HA LE CHIAVI DELLA GUERRA
Uno dei due capi ispettori. Svedese, avvocato, tre lauree in diritto internazionale conseguite in tre nazioni (Szevia, Usa e Inghilterra), lavora nella diplomazia svedese e internazionale dal 1963. Leggi [>]
MAPPA
La mappa interattiva del conflitto [>]
DAL SATELLITE
Bagdad in diretta dallo spazio[>]
IL TESTO DELLA RISOLUZIONE ONU 1441
Venerdi' 8 novembre 2002, intorno alle 10.00 ora di New York, il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite ha approvato all'unanimita' la risoluzione 1441 (2002) che impone all'Iraq le nuove condizioni per la ripresa delle ispezioni sui suoi armamenti di distruzione di massa.
Leggi IL TESTO[>]

:: Saturday, April 12, 2003 ::

Strano Web
Iraqi Freedom: guerra o shopping online?

di Riformista
Stranezze del Web. Che tutto trasforma e adatta alle sue esigenze. Basta cliccare sul sito
www.iraqifreedom.com per comprare magliette e bandiere pro-Usa.


(fonte: Il Barbiere della Sera)

Archivio Strano Web >>


:: laura 3:04 AM [+] ::
...
:: Tuesday, April 08, 2003 ::

LE VOSTRE MAIL
guerra è qualcosa che potendo si dovrebbe assolutamente evitare,purtroppo ciò non sempre è possibile. Nel caso di questa guerra moltissimi Paesi ITALIA compresa hanno le mani sporche perchè armi di qualche genere certamente le ha vendute al regime IRACHENO, la realtà è che al punto in cui gli eventi sono arrivati le forze alleate non hanno altra scelta che quella di arrivare fino in fondo anche se ciò dovesse significare un tragico bagno di sangue. Che questa malaugurata esperienza insegni ai governanti di tutto il mondo per il tratto a venire a saper valutare senza porre in primo piano solo gli aspetti economici le persone con cui si trovano a negoziare.

Marco

Sogno di vivere in un mondo dove tutti sono a favore della guerra e nessuno la fa. (stefano benni) La guerra di Bush è criminale, operate per fermarla1 Grazie.
arcangelo marras
roma

Arcangelo ci segnala:
Signor Presidente, Le scrivo una lettera Che leggerà forse, Se avrà il tempo di farlo. Ho appena ricevuto I documenti militari Per partire in guerra Entro mercoledì sera . Signor Presidente, io non voglio farla, non sono sulla terra per ammazzar povera gente. Non è certo per offenderla,
ma devo dirle che ho preso la mia decisione: sarò disertore. Da quando sono nato Ho visto morire mio padre, ho visto partire i miei fratelli e piangere i miei figli. Mia madre ha sofferto tanto Che è già nella tomba e se ne frega delle bombe , lei, se ne frega anche dei vermi. Domani di buon mattino, chiuderò la mia porta in faccia agli anni morti e me ne andrò per le strade. Rifiutate di obbedire, rifiutate di fare la guerra, rifiutate di partire! Se bisogna dare il proprio sangue, vada lei a dare il suo, lei, così buon apostolo.
Signor Presidente. Se decide di inseguirmi Avverta le sue guardie Che sarò disarmato E che potranno, quindi, sparare.

(scritta da Boris Vian, negli anni '50, contro la guerra d'Algeria, la canzone fu proibita e sequestrata dalle autorità francesi).


scrivi >>


commenta >>


:: laura 3:16 AM [+] ::
...
IL RUMORE DELLA GUERRA


Raccolgo questo messaggio dal Web:
http://italy.indymedia.org/news/2003/04/247156.php

ebbene, era come avere una finestra aperta su baghdad che bruciava (in senso lato)... ad un certo punto ho sentito gli spari! ero in guerra! spesso non succede nulla, ma, avendo la possibilita' di rimanere in linea x un tempo sufficentemente lungo, rende il tuo computer una finestra sulla guerra... l'ho sentito!
Il ventre della bestia

:: laura 3:04 AM [+] ::
...

This page is powered by Blogger. Isn't yours?